CYBER DIPLOMAZIA E ALTRE INIZIATIVE DA PARTE DI ORGANISMI INTERNAZIONALI

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha lanciato la sua tabella di marcia sulla Cooperazione digitale,

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha lanciato la sua tabella di marcia sulla Cooperazione digitale, invitando la comunità globale a connettersi, rispettare e proteggere tutte le persone nell’era digitale. Sulla base delle raccomandazioni del High-level Panel for Digital Cooperation attivato dal Segretario Generale dal 2018-2019 e degli ulteriori approfondimenti derivanti da una serie di tavole rotonde con le principali parti interessate, il rapporto delinea otto aree chiave di azione per far avanzare un mondo digitale più sicuro ed equo.

ITU ha lanciato le Linee guida 2020 sulla protezione online dei minori con una serie di raccomandazioni per bambini, genitori ed educatori, industria e responsabili politici su come contribuire allo sviluppo di un ambiente online sicuro e responsabilizzante per bambini e giovani. L’organizzazione internazionale per la standardizzazione ha pubblicato tre nuovi standard relativi a Internet of Things e UNESCO ha annunciato l’inizio di un processo di due anni per elaborare strumenti sull’etica dell’intelligenza artificiale. Il World Travel & Tourism Council ha chiesto una strategia integrata per la biometria per sostenere viaggi aerei sicuri durante il COVID-19.

CYBER GEOPOLITICA

FBI e NATO hanno denunciato un aumento degli attacchi informatici in mezzo alla pandemia

L’FBI ha avvertito di un aumento crescente degli attacchi informatici sulle app di mobile banking rilevando che si aspetta che gli hacker “sfruttino” tali piattaforme che hanno visto un aumento del 50% in uso dall’inizio della pandemia. Il Consiglio del Nord Atlantico ha condannato le attività informatiche destabilizzanti e dannose dirette contro coloro il cui lavoro è fondamentale per la risposta alla pandemia, compresi i servizi sanitari, gli ospedali e gli istituti di ricerca. Il Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha richiamato la Cina per aver preso di mira gli ospedali e le istituzioni sanitarie dell’UE con attacchi informatici durante la crisi del coronavirus.

La Cina e la Russia sono state accusate di aver diffuso informazioni online false e fuorvianti su Covid-19

L’Unione Europea ha accusato Pechino e Mosca di aver diffuso campagne di disinformazione sul coronavirus. Queste accuse sono state negate dalla Cina dicendo che è una “vittima della disinformazione” e ha respinto le dichiarazioni dell’UE secondo cui il paese ha diffuso “notizie false” su COVID-19 durante la pandemia. Inoltre, la  Commissione europea  ha affermato che le piattaforme non stanno ancora facendo abbastanza per contrastare la disinformazione legata alla crisi del coronavirus.

5G: aumentano le controversie informatiche che contrappongono la Cina agli Stati Uniti, India e Canada

Controversie informatiche su 5G che contrappongono la Cina contro Stati Uniti, India e Canada sorgono mentre la Cina risponde alle accuse di sicurezza e privacy sulle sue apparecchiature tecnologiche 5G. Il governo del Regno Unito ha lanciato un riesame di cyber sicurezza della società di telecomunicazioni Huawei per misurare il suo potenziale di spionaggio attraverso l’uso dell’infrastruttura 5G;  la NATO ha apprezzato positivamente tale riesame. Inoltre, gli Stati Uniti  si sono offerti di costruire il 5G e le centrali nucleari britanniche per porre fine alle relazioni informatiche tra Regno Unito e Cina sul 5G.

Ulteriori sviluppi in Europa

Il Consiglio europeo ha adottato le conclusioni sulla strategia digitale dell’Unione europea e ha chiesto una politica rafforzata del governo digitale dell’UE. La Commissione europea ha valutato il regolamento generale sulla protezione dei dati e il suo Codice di condotta del 2016 per contrastare i discorsi di odio illegali online. Ha pubblicato i risultati dell’indice 2020 sull’economia e la società digitale (DESI), che monitora il progresso dei paesi europei nella loro transizione e connettività digitale.

Sviluppi in Africa

La Commissione economica per l’Africa delle Nazioni Unite (ECA) ha lanciato la piattaforma di comunicazione e informazione per la salute e l’azione economica (ACIP) dell’Africa e la Corte di giustizia comunitaria ECOWAS ha stabilito che l’arresto di Internet del settembre 2017 ordinato dal governo togolese durante le proteste è illegale. La Banca mondiale ha anche affermato che l’Africa ha bisogno di connessioni Internet a banda larga molto più convenienti per combattere la pandemia di COVID-19, dicendo che il continente ha bisogno di circa 100 miliardi di dollari per raggiungere un accesso a Internet universale, economico e di buona qualità entro il 2030. La Internet Society esorta i paesi a investire in punti di scambio Internet.

Ulteriori sviluppi in Nord America e Brasile

In Nord America, l’accordo USA-Messico-Canada (USMCA) è  entrato in vigore ufficialmente. Il governo degli Stati Uniti ha annunciato i suoi piani per HTTPS su tutti i siti dot-gov.

Nei Caraibi, il consiglio di amministrazione della Banca mondiale ha approvato il progetto regionale di trasformazione digitale dei Caraibi per un totale di 94 milioni di dollari.

In Brasile, al Senato ha approvato un disegno di legge che disciplina le false notizie e il presidente del Congresso nazionale ha promulgato la legge n. 71/2020 che estende la misura provvisoria n. 959 del 29 aprile 2020 per 60 giorni.